Generazione senza età

Anadela Serra Visconti

Rimanere giovani è una decisione: se la mente decide il corpo ci segue. È una decisione,un esecizio di
ginnastica mentale: ogni giorno dobbiamo ripeterci VOGLIO RIMANERE GIOVANE. Se non ci si pensa, non è la stessa cosa. È un progetto come un altro, se non ci si lavora su, non va in porto.
Infatti grazie a questi pensieri positivi, il nostro cervello produce sostanze sostanze che allungano i TELOMERI, quella parte del DNA cellulare che stabilisce la lunghezza della nostra vita.
Cibo sano , movimento costante, e pratiche di benessere unite al pensiero positivo  ci fanno produrre endorfine e serotonina, neurotrasmettitori  che allungano il telomeri ed aumentano le nostre difese immunitarie.

– LA BELLEZZA OGGI È COSTRUZIONE:  siamo una GENERAZIONE SEZA ETÁ. Oggi è difficile stabilire l’età di una persona non è più come un tempo , ora sembriamo tutti molto più giovani. È ormai scientificamente comprovato che il nostro stile di vita incide in modo determinante  sui nostri geni, favorendo o riducendo lo sviluppo di malattie o prolungando o accorciando la nostra vita.
L’età non esiste più. Contano più il nostro comportamento, il pensiero,  il nostro carattere e la qualità della vita che scegliamo di adottare.
Siamo una generazione senza età anche grazie alle tecniche di medicina estetica e anti-aging  che ci aiutano a dimostrare 10 anni di meno.

– APERTURA MENTALE VERSO IL NUOVO
il mondo si è capovolto, non ricerchiamo più solo la saggezza del capotribù  le certezze del passato. I tempi cambiano. Chi non è più giovanissimo ma vuole andare avanti non puó  accontentarsi solo della saggezza degli anziani ma deve aprirsi ed essere curioso delle innovazioni dei giovani.

– CAMBIARE DENTRO PORTA FASCINO A TUTTE LE ETÀ
vogliamo apparire belli e giovani: chi cambia dentro , chi è al passo con i tempi, si mantiene giovane anche fuori
Si puô esprimere fascino a tutte le età, anzi con il tempo impariamo a gestire meglio  la nostra immagine.

– LA MEDICINA ESTETICA
non serve a  inseguire modelli prestabiliti, ma a valorizzare e a scoprire ciô che abbiamo già dentro e ovviamente anche fuori . È la medicina che si oppone agli stereotipi , ma che aiuta ogni persona a tirare fuori il meglio di sè.

Bellezza ” a porzioni”

IMG_1393

Ecco alcune piccole istruzioni per conoscere le quantità e la frequenza  dei cosmetici che più frequentemente usiamo ogni giorno.

1) Quanta crema dobbiamo usare per il viso?
Un cucchiaio raso di crema idratante da massaggiare sul viso finchè non si sia assorbita completamente. Cosî possiamo ottenere una pelle davvero idratata.

2) quante volte usare un cucchiaio di crema sul viso? Almeno una volta al giorno, soprattutto la sera o prima di un evento importante. Scendere estendendola sempre sul collo.

3) quanta crema applicare per il contorno occhi? Almeno un centimetro da ciascun contorno. Va massaggiata con molta leggerezza sia sulla palpebra inferiore che su quella superiore.

4) quanto shampoo usare ad ogni lavaggio? Un cucchiaio di prodotto diluito in un mezzo bicchiere d’acqua. Fare un solo lavaggio.

5) quanto balsamo usare? Un cucchiaio per le radici e due per la lunghezza e le punte. Lasciare almeno 3 minuti.

6) quanto siero antirughe dobbiamo usare? 1 goccia per guancia, 1 per la fronte, 1 per ciascun contorno-occhi, 2 per il collo. Sempre a viso pulito.

7) ogni quanto eseguire uno scrub sul viso e collo ? Non più di una volta a settimana, se la pelle è spessa e seborroica, ogni 15 giorni se la pelle è normale, 1 volta al mese su pelle secca, mai su cute sensibile.

8) quanta crema applicare sul corpo? Almeno 4 cucchiai di emulsione, massaggiando bene, fino a completo assorbimento.

Attenzione!  il cucchiaio non va mai immerso nella crema: o si spreme la crema dal tubo o dal dispenser o, se è in barattolo, si preleva con una di quelle sottili spatole monouso in legno che si trovano in farmacia.

Rituali di bellezza

Tanto si parla di feste, ma per fortuna anche quest’anno sono finite e possiamo iniziare a riposarci. Sembra paradossale, ma meno per coloro che hanno avuto la possibilità di partire, natale e capodanno sono per tutti sempre un vero incubo. Dover acquistare regali, fare la spesa gigantesca,
preparare gli addobbi, cucinare, telefonare e ricevere telefonate di auguri, trovare i vestiti.  da sera , avere capelli perfetti e via dicendo, non fanno altro che crearci un doppio lavoro e quindi STRESS. Per non parlare poi degli eventi fatidici: tutto accade quando tutto è in chiusura… rottura della caldaia, un dente che si scheggia, una bella influenza che dopo tutta questa fatica, ci tiene a letto. Non si tratta di pessimismo, ma di ciò che si sente dire parlando con gli altri e quando anche noi non è capitato un  qualcosa del genere?
E  allora che fare per recuperare energia?
1) Intanto la mattina, al posto del caffè , una bella tazza di thè verde e due cubetti di cioccolata amara( minimo al 70% di cacao e meglio se è cioccolata cruda bio). Ambedue danno molta carica sia fisica che mentale, con azione anti-fatica dovute alla teofillina del thè e alla teobromina della cioccolata, ambedue antiossidanti.
2) Se avete uno sguardo stanco e occhi gonfi, potete fare impacchi di thè nero ristretto e tiepido ( non freddo!) sugli occhi. Imbevete con il  thè tiepido due dischetti di ovatta e applicateli sugli occhi chiusi, senza trucco per 15 minuti. Questo gesto riduce il gonfiore delle borse.
3) Per restituire al viso un aspetto riposato, sciacquate il viso prima con acqua calda e poi con acqua fredda alternati per 5 volte.
4) Tamponate con delicatezza e sul viso leggermente umido, applicate una maschera idratante  su viso e collo per almeno mezz’ora. Se in casa non avete una maschera, usate la vostra abituale crema da notte, ma in uno strato spesso. Prima di risciacquare il viso, massaggiatelo con movimenti circolari, soprattutto intorno agli occhi e sulle labbra per almeno 3 minuti. Ripetete questo “rituale” per almeno una settimana, e vedrete come il viso sarà turgido, di colorito roseo e luminoso.
Naturalmente “Anno nuovo – Vita nuova”….
Un litro e mezzo di acqua al giorno, poco sale, molti vegetali.
Chi puó, si conceda un massaggio del corpo almeno 1 volta a settimana.
Per chi non l’ha fatto, si iscriva in palestra o a un corso di danza  di yoga o di nuoto. Il nostro motto sarà : muoversi muoversi  muoversi. Per il 2016 non ci sono scuse!IMG_1386

Mini-dieta per il dopo feste

IMG_1352Vi siete già pesati ? Suppongo di sì. Purtroppo le feste lasciano il segno: un minuto in bocca, un chilo sui fianchi, senza contare che i giorni festivi sono stati tanti. Pertanto i chili potrebbero essere tre o quattro, a seconda delle nostre caratteristiche genetiche, del nostro metabolismo e del nostro controllo sui piaceri della tavola.

Certamente ora non siamo pronti per un digiuno totale, ma sì per un “ritornare in forma” non troppo severo, ma nel contempo rapido. Una dieta utile non solo per perdere peso, ma anche per depurare l’organismo e mettere a riposo fegato e intestino dal surmenage natalizio. Il tutto adottando un’alimentazione anti-infiammatoria: l’eccesso di cibo infatti ha un effetto infiammatorio sul nostro organismo, ecco perché i popoli che mangiano tradizionalmente in maniera frugale, sono più longevi.

Ecco allora una mini-dieta depurativa da seguire per 3/5 giorni.

  • Al mattino, a digiuno bevete un bicchiere d’acqua tiepida con la spremuta di mezzo limone. Aiuta a depurarsi ( è alcalinizzante) e riattiva l’intestino. Inoltre la vitamina C à antiinfiammatoria.
  • COLAZIONE: preparatevi un budino d’avena, un cereale ricco in fibre, in vitamina B, e in grassi vegetali anti-infiammatori. La sera prima, mettete 2-3 cucchiai d’avena in una tazza con acqua tiepida e la mattina dopo aggiungete 1 cucchiaino di miele , un po’ di vaniglia in polvere (è antiossidante) e qualche pezzettino di frutta ( banana, pera, mirtilli, susine, kiwi). Questo “ budino” è saziante e arriverete senza fame all’ora di pranzo.
  • PRANZO: un maxi centrifugato di frutta e verdura – circa 300 ml- combinando finocchi, sedano, carote, mele, cetrioli,prezzemolo, basilico , mentuccia, zenzero. Sazia, è diuretico, antiossidante e depurativo.
  • SPUNTINO: una mela o  una pera ( da tenere sempre in borsa per calmare la fame)
  • CENA: una abbondante insalata tiepida di cereali e vegetali. Si ottiene facendo bollire cereali a basso indice glicemico ( kinoa, miglio, grano saraceno, risone integrale) e   mescolandoli con verdure  lessate o cotte al vapore ( fagiolini, carote, broccoli, spinaci, bieta, cavolini di bruxelles, zucchini, porri, ecc) condita con 2-3 cucchiaini di olio extravergine di oliva ed aromatizzati con spezie. Riducendo il sale, si riduce la ritenzione di liquidi. Potrete invece  dare sapore con spezie ed erbe aromatiche come  curcuma ( antiossidante), peperoncino, cumino, menta e basilico.
  • DOPO CENA :  qualcosa di dolce fa sempre piacere a fine pasto. Una mela al forno spolverizzata con cannella  può essere un dessert  leggero e salutare. Una tisana a base di verbena,tiglio e melissa ( rilassanti e depurative) vi faranno anche sentire leggeri durante il sonno. Si può far preparare in erboristeria.
  • Ogni giorno cercate di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua e di camminare a passo svelto per almeno 30 minuti.